Main Page Sitemap

Most viewed

Collaborate the pre designed template with your modifications to give the banner a creative look.Our Haberdashery expert, Kathi, has provided a handy downloadable guide that will show you exactly how to form each different type of succulent.Comment ( 0 )..
Read more
(EN) Aldo Busi, su Internet Movie Database,.A b Ottavio Rossani, Stasera a Milano viene assegnato alla raccolta "Madre d'inverno" di Vivian Lamarque il Premio Bagutta 2017, in Corriere della Sera, 26 febbraio 2017.Della domenica, n 63, Edizione Nazionale, Avanti!,. .Il..
Read more

Tassazione premio di risultato 10


Come già trattato nel nostro articolo Detassazione dei primi di produttività dello scorso 21 aprile, per il periodo dimposta 2016, lart.1, commi 182-190, della.
A tal riguardo, occorre innanzitutto ricordare come in questo caso, il datore non sia obbligato a sottoscrivere alcun accordo sindacale, potendo egli decidere anche unilateralmente di erogare tali servizi.In particolare: la ritenuta sulle vincite e sui premi del lotto, delle lotterie nazionali, dei giochi di abilità e dei concorsi pronostici esercitati dallo Stato è compresa nel prelievo operato dallo stesso in applicazione delle regole stabilite dalla legge per ognuna di tali attività.Servizio Premi di risultato e partecipazione agli utili ai dipendenti possono essere sostituti con welfare aziendale in forma di beni e servizi (c.d.Disposizioni comuni in materia di accertamento delle imposte sui redditi che prevede al" diverse a seconda del tipo di manifestazione, da cui ha origine la vincita o il premio.50/2017, convertito con.6 del tuir (deducibilità dal reddito dimpresa nellesercizio di competenza, indipendentemente dallimputazione a conto economico).
In linea generale, tali redditi sono assoggettati a ritenuta alla fonte.
Al di là della strutturazione dei premi data dallinsieme delle condizioni per la corresponsione delle somme, la combinazione delle quali è regolata esclusivamente dalla contrattazione collettiva ciò che conta ai fini dellapplicazione del beneficio fiscale, come sottolinea lAgenzia delle Entrate parlando di condizione di incrementalità.
In particolare, sono redditi diversi (se non costituiscono redditi di capitale ovvero se non sono conseguiti nellesercizio di arti e professioni o di imprese commerciali o da società in nome collettivo e in accomandita semplice, né in relazione alla qualità di lavoratore dipendente le vincite.
81, che fa riferimento: alle associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale; alle loro rappresentanze sindacali aziendali; alla rappresentanza sindacale unitaria.
2 del.3.2016 sulla base di contratti collettivi aziendali o territoriali che risultino presentare i requisiti di rappresentatività delle parti stipulanti e i requisiti contenutistici previsti dal.3.2016, validi in tale anno, con decorrenza della possibilità di avvalersi della tassazione agevolata, anche.
917/1986 (tuir riguardante i servizi che, se riconosciuti ai lavoratori, non concorrono alla formazione del reddito di questi ultimi (pur nellosservanza degli specifici limiti previsti dal Testo Unico).
Inoltre, deve essere barrata la colonna.208/2015 (legge di stabilità 2016) ha accordato ai lavoratori dipendenti privati e titolari nel 2015 di un reddito di lavoro dipendente non superiore a euro.000 la facoltà: oltre che di avvalersi della tassazione sostitutiva invece che di quella ordinaria, optando per la corresponsione.Articolo a cura dello studio Batini Colombo Saottini m Dipendenti: partecipazione agli utili e welfare parte 2 Reviewed by admin on set.Detta sezione fornisce un elenco degli indicatori di performance che possono essere previsti dai contratti collettivi di secondo livello per la verifica/misurazione degli incrementi prefissati.Ora tutti questi emolumenti ricondotti alla generica nozione di retribuzione di produttività risultano esclusi dalla detassazione, riservata ai premi di risultato in senso proprio.Ciò è sicuramente idee regalo uomo 50 dovuto in buona parte alla progressiva metabolizzazione delle nuove disposizioni legislative da parte di tutti gli operatori coinvolti nella gestione dei predetti strumenti, oltre che ad alcuni recenti ed altrettanto imprevisti interventi delle organizzazioni sindacali che, in sede di rinnovo del ccnl.La relativa disciplina è dettata dallarticolo 30 del Dpr 600/1973 (.Vantaggio che, tuttavia, era esclusivamente rivolto al dipendente, restando tali somme integralmente imponibili in capo al datore di lavoro, il quale pertanto non godeva di alcuna riduzione del costo del lavoro.Oltre a quanto appena detto, un ulteriore aspetto che merita un approfondimento in quanto potrebbe costituire un ulteriore vantaggio dellimprenditore attiene alla possibilità di dedurre dal reddito dimpresa i costi sostenuti dallo stesso per il riconoscimento del citato bonus economico, ovvero di determinate prestazioni.Vincitremio, al", premi delle lotterie, tombole, pesche o banchi di beneficienza autorizzati a favore di enti e comitati di beneficienza 10, premi dei giochi svolti in occasione di spettacoli radio-televisivi, competizioni sportive o manifestazioni di qualsiasi altro genere nei quali i partecipanti si sottopongono.Dalla lettura dellarticolo 30 si evince che la ritenuta non si applica: quando altre disposizioni già prevedono lapplicazione di una specifica ritenute alla fonte quando il valore complessivo dei premi derivanti da operazioni a premio attribuiti nel periodo dimposta dal sostituto al medesimo soggetto non.Anita Ervoni Centro Studi CGN.



Stefano Carotti Centro Studi CGN.


Sitemap